Milano Fashion Week. CIVIDINI Collezione P/E 2020

“La Forma del Colore” un titolo suggestivo che suggerisce curiosità immediatamente chiarita da Piero Cividini ” Noi veniamo colpiti,ancor prima che dalla Forma,dal colore degli oggetti quando questi oggetti assumono la forma di vestiti il colore è senz’altro la loro anima”. Piero e Miriam Cividini sono innamorati del cinema e questa volta nel pensare alla nuova collezione è venuto loro in mente un bellissimo film dei primi anni novanta,”Il te’ nel deserto” di Bernardo Bertolucci. I colori di quell’Africa,fotografati da una grande maestro della fotografia quale Vittorio Storaro,i colori degli uomini azzurri,i colori del deserto e delle sue genti,i colori degli abiti dei protagonisti Debra Winger e John Malkovich, hanno suscitato emozioni cromatiche interpretate nella collezione in un modo eccezionalmente moderno e innovativo. In effetti guardando la collezione e’ fatale pensare che anche questa nuova creatura racconta il DNA del marchio Cividini che in trent’anni ha conquistato grande credibilità nel mondo. Come nella loro azienda dove la moderna tecnologia alberga a fianco di miracolosi telai a mano,ogni nuovo capo risponde magistralmente alle esigenze della donna d’oggi cosmopolita e dinamica che ama un guardaroba essenziale,dove la creatività non e’ fine a se stessa ma è finalizzata all’unicita’. Prima ancora che l’eco sostenibilità divenisse argomento persino trend…. i Cividini hanno sempre puntato su materiali e filati preziosi e naturali,su soluzioni cromatiche spesso dipinte a mano da artigiani- artisti. Una riflessione che può offrire una chiave importante di interpretazione per ogni lavoro stilistico firmato Cividini e allora buona visione…..,,,, reportage by Anna Mascolo